Anche i comaschi
stanno a guardare

Uno alla volta arrivano rinvii e annullamenti per le gare di vertice dove erano in lizza i nostri.

Anche i comaschi stanno a guardare
Tommaso De Vecchis

Per ora niente campionati italiani assoluti di artistica maschile e femminile e non si concluderà nemmeno la serie A. Anche la ginnastica paga un caro prezzo all’emergenza coronavirus. Gli appuntamenti importanti della prima parte della stagione sono saltati.

La Federazione non ha emesso nessun comunicato, limitandosi a seguire le direttive del governo e a far saltare le gare in calendario in questo periodo. A iniziare dalla terza tappa dei campionati di serie A, in programma a Napoli, il 13 e 14 marzo. Resta in stand by la novità della final six di Milano il 13 e 14 giugno. Il campionato riguarda da vicino i comaschi, con Tommaso De Vecchis in lotta in A1 per il terzo scudetto consecutivo e la Polisportiva Fino Mornasco in A2 a caccia della conferma in categoria.

Senza dimenticare in A1 Tommaso Frigerio con la Pro Carate per la salvezza ed Elisa Meneghini con la Gal alla ricerca della forma migliore. In A2 Zoe Maccagnan con la Ghislanzoni Lecco; Davide Oppizzio e Fabio Bianchi con la Ginnastica Meda sono in corsa per la salita nella massima serie.

Non saranno disputati nemmeno i Campionati italiani assoluti, in programma ad Eboli il 18 e 19 aprile. La Federazione proverà a recuperare i tricolori e la serie A in autunno, sempre che l’emergenza coronavirus lo permetta. Nel 2020 non saranno assegnati i titoli di campione d’Europa. La Federazione internazionale, anche in seguito allo spostamento delle Olimpiadi di Tokyo, ha cancellato i continentali (assegnano gli ultimi pass per i Giochi) in programma a maggio a Baku, per il settore maschile e a Parigi per il femminile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}