Arcellasco, che peccato Retrocessione di rigore
Capitan Annunziata (Arcellasco)

Arcellasco, che peccato
Retrocessione di rigore

La squadra erbese perde lo spareggio con il Mapello dopo i tiri dagli undici metri e scende in Promozione.

Game over: l’Arcellasco perde lo spareggio-retrocessione del girone B contro il Mapello e scende in Promozione, dopo due stagioni in Eccellenza. È andata male, anzi malissimo, a un Arcellasco che ha avuto due occasioni – prima nei tempi regolamentari, poi ai supplementari – per chiudere l’incontro.

Perché prima ha subito il gol del 2-2 a 5’ dal termine, poi il 3-3 a pochi secondi dalla fine dei supplementari, facendo così aumentare delusione, recriminazioni e rimpianti. Poi, ai rigori, sono stati decisivi gli errori dal dischetto di Dell’Oro e Molteni, mentre il Mapello è stato infallibile dagli undici metri imponendo per 7-5.

ARCELLASCO 5

MAPELLO 7

Reti: Mazzeo (A) 31’pt; M.Ruggeri (M) 26’st, Molteni (A) 33’st, Vanali (M) 39’st; Agostoni (A) su rig. 14’ pts (A); Adiansi (M) 14’sts.

ARCELLASCO: Salvi; Annunziata (Gallo 14’sts), Mazzeo, Castelnuovo (Giussani 10’pts), Spreafico, Garofoli, Caligiuri (Molteni 20’st), Valsecchi (Cò 40’st), Agostoni, Dell’Oro, Colombo (Borlina 10’pts). All. S.Colombo (Ottolina squalificato).

MAPELLO: Gritti; Adiansi, Milesi, El Kadiri, M.Rota, M.Ruggeri, Panza (Formenti 5’sts), A.Ruggeri (Vanali 39’st), N.Rota, Cavalli (Brogni 1’pts), Fumagalli (Sironi 6’st). All. Manzoni.

Parziali: 5-7 dopo i calci di rigore (2-2 al 90’; 3-3 al 120’)


© RIPRODUZIONE RISERVATA