Arcellasco e Guanzatese Il destino in novanta minuti
Attilio Papis, allenatore della Guanzatese

Arcellasco e Guanzatese
Il destino in novanta minuti

Domenica l’ultima giornata. Con il Fenegrò che sogna la D, saranno brividi-salvezza

Domenica è in programma in quasi tutti i gironi del calcio dilettanti di interesse comasco l’ultima giornata della stagione regolare. Farà eccezione solo il campionato integrato di Seconda e Terza di Sondrio (che vede in campo Dongo e Alto Lario), che si concluderà invece il 5 maggio.

Chi sogna ancora una serie D che avrebbe del clamoroso è il Fenegrò, che nel girone A di Eccellenza è a -2 dalla capolista Castellanzese: le prime due della classe affronteranno però due formazioni già retrocesse, con la Castellanzese impegnata a Vigevano e il Fenegrò in casa contro il Ferrera Erbognone. Difficile pensare ad un ribaltone, in caso di arrivo a pari merito ci sarebbe comunque lo spareggio. Nel girone B ha ancora una piccola chance di poter giocare i playout l’Arcellasco, che dovrà però battere la CasateseRogoredo (ancora in corsa per i playoff) e sperare nel ko del Mapello nel derby comasco con il Caprino.

La situazione più intricata tra le comasche è quella della Guanzatese, che nel girone A di Promozione si giocherà in casa la salvezza diretta contro la Base 96 (in piena corsa playoff): un successo – che però alla “Guanza” manca da novembre – darebbe la permanenza nella categoria alla formazione di mister Attilio Papis, in caso contrario ci sarebbero da fare molti calcoli con il rischio concreto di dover giocare i playout. Nel girone B invece playoff vicini per l’Alta Brianza, basterà vincere in casa il derby comasco contro il già retrocesso Menaggio.

In Prima categoria (girone B) occhi puntati sulla corsa salvezza: il Cantù spera ancora nello spareggio contro il Monnet Xenia, ma dovrà battere il Di Nova (a sua volta costretto a vincere per centrare i playoff) e sperare nel ko dello stesso Xenia contro il Lomazzo. Già certo dei playout il Senago, che affronterà proprio una tra Monnet Xenia e Cantù. Al secondo posto il Castello, battendo la già retrocessa Lariointelvi, si assicurerebbe il passaggio diretto al secondo turno playoff.

Due verdetti importanti da stabilire in Seconda: nel girone G l’ultima qualificata ai playoff (all’Albavilla basta un punto contro il Novedrate), e se si giocheranno i playout nel girone H, con la sfida diretta Aurora-Maslianico (un successo ospite li annullerebbe condannando alla retrocessione diretta proprio l’Aurora). In Terza infine ancora un paio di posti playoff da assegnare: Libertas San Bartolomeo (Terza A) e Uggiatese (Terza B) saranno certe di entrarvi vincendo le ultime gare stagionali, in casa contro Fino Mornasco e Monguzzo.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA