Arnaboldi, vittoria e record Nessuno come lui a Parigi
Andrea Arnaboldi

Arnaboldi, vittoria e record
Nessuno come lui a Parigi

Batte il francese Herbert nel secondo turno di qualificazione al Roland Garros: una sfida infinita di ben oltre 4 ore

Vittoria epica al secondo turno di qualificazione del Roland Garros per il canturino Andrea Arnaboldi.

Nella prosecuzione del match sospeso ieri sul 15-15 nel terzo set ha battuto il francese Pierre-Hugues Herbert, numero 145 del mondo, con il punteggio di 6-4, 3-6, 27-25, in 4 ore e 26 minuti di battaglia distribuita su due giornate.

Una partita da Guinness dei primati: è la più lunga nella storia delle qualificazioni al Roland Garros, il record precedente apparteneva all’incontro Nestor-Guardiola del 1996, durato poco meno di quattro ore.

Ed è un successo importante, perché ora tra Arnaboldi e il tabellone principale degli Internazionali di Francia resta solo un ostacolo, ossia l’argentino Marco Trungelliti, numero 271.


© RIPRODUZIONE RISERVATA