Arrivati i quattro americani  E 500 abbonati al buio
Nella foto singola James Woodard Nella foto in coppia a sinistra Donte Thomas, a destra Sha'markus Kennedy (Foto by lariosport lariosport)

Arrivati i quattro americani

E 500 abbonati al buio

Sbarco a Linate alle 18.30 per Sha’markus Kennedy, James Woodard e Donte Thomas, mentre Maarten Leunen è sceso dall’aereo più tardi, alle 21

Quattro erano attesi e quattro sono arrivati: sono atterrati ieri sera gli americani della Pallacanestro Cantù. Sbarco a Linate alle 18.30 per Sha’markus Kennedy, James Woodard e Donte Thomas, mentre Maarten Leunen è sceso dall’aereo a Malpensa più tardi, alle 21. Il più rapido è stato Jaime Smith, a Cantù da venerdì mattina: sono quindi cinque i nuovi giocatori statunitensi dell’Acqua San Bernardo arrivati in Italia. Accolti dal team manager Diego Fumagalli, i quattro Usa sono stati accompagnati a Cantù, dove trascorreranno i quattordici giorni obbligatori di quarantena nei rispettivi appartamenti, prima di potersi mettere a disposizione di coach Pancotto. Ancora incerta invece la data dell’arrivo dell’ultimo americano messo sotto contratto da Cantù, il play-guardia Jaaziel Johnson, che attende le pratiche per il rilascio del visto e quindi si muoverà solo quando l’iter burocratico sarà completato.

Intanto crescono curiosità e fiducia dei tifosi nei confronti della squadra. Sono già 500 i vecchi abbonati che hanno deciso di rinnovare la propria tessera acquistando il pacchetto di “benefit” da 100 euro che dà diritto a un posto garantito al PalaBancoDesio, oltre ad altri gadget e servizi offerti da alcuni sponsor e dalla società: una cassa di Acqua San Bernardo in lattina, biglietti gratis per Cinelandia, ingressi gratuiti e scontati ad Acquatica, prelazione sulla navetta Asf da Cantù a Desio. Già esaurite le 400 mascherine in regalo per chi ha acquistato l’abbonamento al Basket Point di Cantù in questi giorni, è comunque ancora possibile richiedere il pacchetto via mail fino al 10 agosto all’indirizzo [email protected] La prelazione rimarrà comunque aperta solo fino a esaurimento della disponibilità dei primi mille pacchetti-abbonamento.n 


© RIPRODUZIONE RISERVATA