Avvistamento Squalo a Cantù Martedì Nibali è da Riva 1920
Un appuntamento al bacio: Vincenzo Nibali martedì prossimo sarà a Cantù

Avvistamento Squalo a Cantù
Martedì Nibali è da Riva 1920

Una grande esclusiva grazie a CentoCantù e Cc Canturino. Pronte due sale per garantire il maggior numero di invitati e appassionati

Avvistamento Squalo all’orizzonte. C’è Vincenzo Nibali sulla rotta di Cantù. Un colpo di genio di Paolo Frigerio, patron di CentoCantù - la società l’organizzazione delle tappe del Giro d’Italia nel cuore della Brianza e il Lombardia con partenza e/o arrivo a Como - e presidente del Cc Canturino.

Frigerio, infatti, ha approfittato del forte legame del fuoriclasse siciliano con il nostro territorio (oltre a vivere a Lugano, ha vinto le ultime due edizioni della classica delle foglie morte con arrivo in riva al lago, nel 2017 e nel 2015) per regalarlo non solo agli appassionati di ciclismo, ma anche a tutta la città.

L’appuntamento è martedì prossimo alle 20.45, nella prestigiosa location dello show room e museo del legno di Riva 1920, in via Milano 110. A condurre la serata Edoardo Ceriani, capo dei servizi sportivo del nostro quotidiano, e Giuseppe Figini, decano del movimento e collaboratore di Tuttobiciweb per anni anima di Rcs-La Gazzetta dello Sport.

La serata è a inviti, ma non chiusa al pubblico. Nel senso che Riva stesso, una volta riempito il salone principale, dove qualche posto disponibile ancora rimane, pare intenzionato a ospitare tutti in un’altra sala con maxi schermo per non perdere nemmeno un minuto di quello che sicuramente si prospetta come un vero e proprio esempio, e non soltanto per la portata dell’ospite che non risponderà unicamente alle domande dei due moderatori.

Frigerio, annunciando sorprese dell’ultima ora, ha pensato anche a tutto il contorno e garantirà una presenza giovanile con i tesserati della sua società gialloblù e degli altri team giovanili limitrofi, in modo tale che possa risultare una grande opportunità anche per chi il ciclismo lo ha nelle vene e lo pratica tutte le settimane in maniera agonistico.

Un ulteriore sforzo lo ha fatto Nibali. Annunciato per l’8 e poi costretto da un cambio di calendario a gareggiare nell’Oman, ha fatto davvero di tutto per rispondere presente alla chiamata di CentoCantù, confermando quella disponibilità che è diventata una delle note distintive del suo carattere.

© RIPRODUZIONE RISERVATA