Basket Como, stop al digiuno  Dopo 18 mesi rivince in casa
Da sinistra, Laura Maiorano, Barbara Battaglini e Camilla Boccioletti

Basket Como, stop al digiuno

Dopo 18 mesi rivince in casa

Contro il Sondrio si è materializzato l’agognato successo. Negli ultimi tre campionati sono state 26 le sconfitte nelle 29 partite interne.

Un anno e mezzo senza vincere in casa. Un tabù che il Basket Como è finalmente riuscito a sfatare grazie alla tripla di tabella messa a segno da Frontini a 11” dal termine, che ha regalato l’agognato successo casalingo contro il Sondrio nella quinta giornata del campionato di serie C.

E così le comasche “espugnano” la palestra Ronchetti di via Giulini a Como. Non ci erano riuscite per tutto lo scorso campionato, concluso con due soli successi entrambi esterni e con la retrocessione (poi cancellata dal ripescaggio). Bisogna tornare indietro al 6 maggio 2017, ultima partita casalinga di quella stagione, con il successo in gara-3 (41-27) del primo turno dei playout vinti in rimonta contro Pizzighettone, che regalò una salvezza sudata.

Di quella partita sono soltanto tre le superstiti biancorosse: la capitana Battaglini, Boccioletti, e Curti. Quest’ultima, dopo il tremendo infortunio alla gamba destra dell’anno scorso, oggi è assistente in panchina e dirigente collante tra la squadra e l’allenatore. «Una vittoria che ricordo bene – spiega Linda Curti -. La prima gara l’avevamo persa in casa dopo un supplementare. Siamo quindi andate a Pizzighettone temendo il peggio e invece vincemmo disputando un’ottima partita. Nella terza eravamo cariche e non ci fu storia».

Ci è voluto poi un anno e mezzo per togliersi la scimmia dalla spalla. Anzi contando gli ultimi tre campionati (tutti in C) fino alla scorsa settimana, sono state 26 sconfitte negli ultimi 29 incontri giocati a Como.


© RIPRODUZIONE RISERVATA