Mercoledì 30 Luglio 2014

Basket, Gentile ha giurato fedeltà

«Mai pensato di lasciare Cantù»

Stefano Gentile, 25 anni da compiere a settembre, nativo del Casertano

Stefano Gentile, mai pensato di lasciare Cantù? «Ho sempre detto, e lo ribadisco che a Cantù io sto bene, sono sereno e vige una concezione molto alta dell’etica del lavoro. Il mio percorso di crescita passa anche attraverso l’avere un ruolo importante in questa squadra. E ne sono onorato. Rispondo dunque che mai mi è sfiorata l’idea di andarmene via. Neppure quando si era fatta l’ipotesi EA7...».

Non è da escludere che Gentile possa tra l’altro essere investito del ruolo di capitano della Vitasnella 2014-2015. «Ce la dovremmo giocare io e Abass. Certo a me non farebbe dispiacere essere nominato capitano».

In alcune interviste, sia il coach Sacripanti sia il d.s. Della Fiori hanno voluto sottolineare che «Gentile avrà più spazio e responsabilità rispetto alla stagione scorsa». È stata questa una sua esplicita richiesta? «No, io con loro ho fatto solo una chiacchierata giusto per farmi un’idea del progetto tecnico che avrebbero perseguito. Anche perché tu puoi chiedere e pretendere finché vuoi, ma poi è sempre il campo a emettere il verdetto. E sul campo uno si merita ciò che gli viene dato».

L’intervista integrale sull’edizione de La Provincia in edicola giovedì 31 luglio

© riproduzione riservata