Mercoledì 18 Dicembre 2013

Basket: operazione 1° posto

FoxTown batti il Cibona

Michael Jenkins inn azione durante l’ultima sfida interna di Eurocup dei canturini contro Le Mans

È l’occasione da prendere al volo. L’opportunità da cogliere senza esitazioni. La chance per mettere a bilancio alla voce “crediti” questa prima fase dell’Eurocup, provando così finalmente a far maturare gli interessi relativi ai primi sette successi consecutivi (su sette), poi solo un tantino intaccati dalle due più recenti sconfitte accusate in trasferta.

Ma stasera (palla a due alle 20.30) si torna a giocare alla Mapooro Arena, laddove Cantù è imbattuta in stagione.

La ricerca del decimo sigillo interno avverrà dunque in serata contro il Cibona Zagabria, nel match inserito nel contesto dell’ultima giornata di regular season. A Cucciago fa capolino cenerentola, poiché la nobile decaduta del basket europeo e non soltanto croato chiude il gruppo A con un solo successo in nove partite. Fuori dai giochi qualificazione, il Cibona non ha alcun obiettivo da inseguire. Giocherà, insomma, soltanto per la gloria.

«Per noi non sarà certo così - osserva Pino Sacripanti, coach della FoxTown -; tutt’altro, poiché dalla nostra angolazione si tratta di una gara fondamentale. Perché dopo tanta fatica, ci garantirebbe quel primo posto - che ritengo meritato - che ci è scappato via due volte in trasferte in cui ci stava anche di perdere e che pure noi abbiamo provato a vincere».

«Sinora il nostro cammino in Coppa è stato strabuonissimo, se mi è consentito dire, e abbiamo fatto davvero qualcosa d’importante. Del resto, Cantù in Europa ha un nome e noi riteniamo di averlo onorato - confessa l’allenatore -. Manca solo la ciliegina, ossia il primo posto che ci consegnerebbe non solo un girone tecnicamente meno difficile da quello che ci spetterebbe da secondi, ma anche viaggi meno massacranti».

© riproduzione riservata