Addio World Peace,
ora è Metta Sandiford

Lo stravagante americano, già giocatore di Cantù, ha cambiato il proprio nome per l’ennesima volta.

Addio World Peace, ora è Metta Sandiford
A Cantù si faceva chiamare “The Panda’s friend”

In origine, all’anagrafe (40 anni fa) e in occasione del suo debutto nella Nba nel 1999, lui era Ronald William Artest jr.

Junior perché senior era il suo babbo, un tipo che ha fatto anche il buttafuori per un celebre ristorante di New York. Poi, a Los Angeles con i Lakers, Ron Artest diventa Metta World Peace. È il settembre 2011. Se “Metta” è un termine buddista per descrivere una “bontà compassionevole”, il resto è un invito alla “pace nel mondo”. Dopodiché, nel 2014 Mwp fa tappa in Cina per giocare e sceglie di rendere omaggio con il suo nome a uno degli animali per antonomasia di quelle terre d’oriente, tanto da diventare “l’amico dei panda” ovvero The Panda’s friend”. Ed è con quel nome che nel marzo del 2015 sbarca a Cantù - portato dall’allora ds Daniele Della Fiori - per aggregarsi all’Acqua Vitasnella con la quale giocherà 13 partite, playoff inclusi.

Ebbene, in questi giorni, l’ex canturino - che nel frattempo si è (ri)sposato, con Maya Sandiford - ha annunciato di aver scelto di adottare un altro nome, quello di Metta Sandiford-Artest.

© RIPRODUZIONE RISERVATA