Cantù, ecco Dowdell
«Sono qui per vincere»

La presentazione del nuovo play americano: «Non vedo l’ora di iniziare»

Cantù, ecco Dowdell «Sono qui per vincere»
Zabian Dowdell

Il volo da Miami a Milano, le visite mediche, la presentazione alla stampa e, senza mai fermarsi, il trasferimento a Palanga per unirsi ai nuovi compagni.

È stata una giornata piuttosto intensa quella vissuta ieri dal nuovo playmaker canturino Zabian Dowdell.

«Non vedo l’ora di iniziare», ha detto a botta calda il play americano, una scelta – quella fatta dalla società – che arriva a completamento d’un roster che, a questo punto, manca soltanto di una pedina per essere chiuso ufficialmente.

«Sono molto felice di essere arrivato qui», commenta raccontando d’un viaggio aereo tutt’altro che riposante. Pochi, al momento, i riferimenti in squadra.

Uno, però, c’è. Ed è di quelli di peso: «La scorsa settimana ho scambiato alcuni messaggi con Gani», racconta riferendosi all’amico Lawal, mostrando una certa curiosità di incontrare non solo il nuovo coach, ma anche i compagni che condivideranno con lui la stagione 2016-2017 ormai alle porte.

Per parlare di obiettivi, ovviamente, è un tantino presto. Lo spirito, però, c’è già. E non fa sconti. «Ho sentito parlare molto bene della mia nuova squadra. L’obiettivo di un giocatore è sempre lo stesso: vincere. Voglio provare a vincere quante più partite possibile, affrontando una gara alla volta, senza fare troppi calcoli», spiega.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}