Caos a Bologna
Torna Djordjevic

Diciotto ore dopo l’annuncio dell’esonero del coach serbo, il club bolognese ha infatti reintegrato l’allenatore e tutto il suo staff

Caos a Bologna Torna Djordjevic
Sasha Djordjevic
(Foto di Andrea Butti)

Caos sotto le Torri. A Bologna è una settimana d’inferno per le due società di riferimento, Fortitudo e Virtus. La prima ha deciso di esonerare Meo Sacchetti, ct part time anche della Nazionale dopo la sconfitta contro Brescia, la sesta consecutiva. Al suo posto l’ex canturino Dalmonte, chiamato a dare alla squadra le chiavi giuste per migliorare in difesa, la vera pecca di una Fortitudo incredibilmente ultima a 2 punti.

Ancora più agitate le acque sulla sponda della Virtus, che prima ha esonerato Sacha Djordjevic dopo il ko interno contro Sassari (quarta sconfitta in casa, un’enormità per le “V nere”), per poi fare dietrofront. Diciotto ore dopo l’annuncio dell’esonero del coach serbo e dei suoi collaboratori Bjedov e Mihajlovic come conseguenza del mancato esordio di Marco Belinelli nella partita di domenica scorsa contro Sassari, il club bolognese ha infatti reintegrato l’allenatore serbo e tutto il suo staff. Si era evidentemente trattata di una decisione di pancia, legata forse più a questioni di marketing, che non strettamente tecniche. Il patron Zanetti si aspettava infatti il debutto del giocatore, appena arrivato in Italia dopo tredici anni di Nba, mentre lo staff medico ha consigliato Djordjevic di aspettare, non ritendendo fisicamente pronto Belinelli. Ma il can can mediatico era già partito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True