Chi si rivede, c’è Jones

In Brianza per amicizia

Amanti della città, del cibo e della cultura cestistica canturina, i figli si stanno allenando al centro Minibasket Cantù divertendosi tantissimo

Chi si rivede, c’è Jones In Brianza per amicizia
phil jones è tornato in italia e a cantù
(Foto di Edoardo Ceriani)

Questa è una bella storia di amicizia. Riguarda, guarda caso, uno dei più amati giocatori di Cantù: Phillip Jones, dal 2002 al 2007 a queste latitudini con l’orgoglio di essere stato anche il capitano della Vertical Vision. In questi giorni il neozelandese di passaporto inglese è in Italia. Anzi, è in Brianza. E tutto in virtù di una promessa fatta a uno degli amici più cari avuti qui, ovvero Gigi Colombo, ora una delle anime del Centro Minibasket Cantù. Mentre era a Cantù sono nati due dei suoi tre figli:Maia, classe 2005, e Hayden (2007), l’altra è Ava del 2009. È sposato con Kat, che ha giocato a Costamasnaga. Al momento di dire addio, nel 2007, Colombo, sua moglie Anna e il figlio Daniele Phillip (secondo nome in onore di Jones), 4 mesi di età, sono volati dall’altra parte del mondo a trovare il giocatore. Lasciandosi con la promessa che ci sarebbero rivisti al 40° anno della moglie, nel 2017 appunto. Così è stato: una telefonata due settimane fa ed eccoli qui in Italia per un mese di vacanza. Amanti della città, del cibo e della cultura cestistica canturina, i figli si stanno allenando al centro Minibasket Cantù divertendosi tantissimo. Phill, per tenersi in forma, sta lavorando con la serie C Silver del Progetto Giovani. Ora, più che una promessa un auspicio: che un giorno i figli possano giocare insieme da professionisti. Magari a Cantù.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}