Ed ecco Cantù, finalmente
Nel derby il primo successo

Buonissima prestazione dell’Acqua San Bernardo, trascinata da un convincente Thomas contro Varese

Ed ecco Cantù, finalmente Nel derby il primo successo
Sha’markus Kennedy ostacolato da Luis Scola
(Foto di Gorini / Pall. Cantù)

Finalmente Cantù. Finalmente l’Acqua San Bernardo. Primo successo (81-72) stagionale nel derby casalingo (davanti a 700 spettatori, era la prima volta dopo il lockdown) contro l’Openjobmetis Varese.

La squadra di coach Pancotto è stata trascinata da uno straordinario Donte Thomas, che finalmente ha fatto vedere di che pasta è fatto: 20 punti e un mare di applausi.

La partita comincia con più di venti minuto di ritardo per un problema al tabellone sotto la curva degli Eagles. Squadre a guardare durante i lavori di sistemazione e con il merito, soprattutto i padroni di casa che si scaldavano da quella parte, a non deconcentrarsi.

C’è equilibrio, all’inizio. Anche perché i due abituati a far la differenza, e cioè Jaime Smith da una parte e Luis Scola dall’altra, iniziano un po’ in sordina. La gara vive sulle vampate dei singoli, con La Torre e Johnson che, tra i biancoblù, dimostrano di avere la mano calda.

Primo quarto 22-18, secondo (e intervallo lungo) 41-35 e terzo 62-54. Vuol dire che Cantù, nell’ultimo periodo, deve difendere il vantaggio per arrivare al primo successo stagionale. L’Acqua San Bernardo si mette sulla buona strada e al 36’ guida ancora (72-63) con una certa autorevolezza, anche perché c’è Donte Thomas in grande serata. Tra un colpo e l’altro (con il risveglio di Scola, 26 punti a referto come all’andata), Cantù riesce ad arrivare in fondo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}