Il grande ritorno di Cantù-Bologna
«Dovremo attaccarli subito»

Domani al PalaBancoDesio una delle sfide più affascinanti di tutta la storia della serie A

Il grande ritorno di Cantù-Bologna «Dovremo attaccarli subito»
Dopo Brescia, domani Cantù giocherà ancora in casa con Bologna
(Foto di Butti)

Una gara all’attacco. È quanto ha in mente coach Marco Sodini per battere domani pomeriggio (inizio 18.15) la Virtus Bologna.

Una partita tra due delle società che hanno fatto la storia del basket italiano, con 160 confronti alle spalle (91 vinti da Bologna; i restanti 69 conclusi a favore di Cantù) a dare la dimensione del glorioso passato ormai alle spalle e del futuro ancora tutto da scrivere. Stavolta , però, c’è in ballo il presente e, perché no, perfino un po’ del domani.

Ecco perché Sodini punta tutto sulla fase offensiva, consapevole che per arginare nomi di assoluto primo piano come quelli inseriti nel roster bolognese c’è assolutamente necessità di frenarne fin da subito le velleità.

«Vogliamo attaccare la Virtus - spiega - costringendola a difendersi. Questa sarà la nostra ricetta per provare a batterli. Dobbiamo cercare di metterli in difficoltà, obbligandoli a piegare le gambe in difesa. Una delle chiavi del nostro gioco sarà ovviamente quella del contropiede. Dobbiamo puntare sulla dinamicità dei nostri piccoli».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}