Cantù rialza subito la testa e passa in scioltezza a Trapani

La differenza nel primo quarto, poi la squadra - priva di Baldi Rossi - amministra a suo piacere: una bella risposta

Cantù rialza subito la testa e passa in scioltezza a Trapani
Lorenzo Bucarelli, top scorer a Trapani, con 18 punti
(Foto di Gorini)

Treviglio è solo un lontano ricordo, l’Acqua S. Bernardo Cantù rialza subito la testa e, pur priva di un elemento di peso come Filippo Baldi Rossi, vince (67-82) nel lunch time di Trapani.

Cinque in doppia cifra: Bucarelli 18 punti, Rogic 16, Hunt e Nikolic 12, Da Ros 10. Secondi di gioco anche per i due Under 19 Borsani e Meroni-

Il primo quarto di Cantù è da incorniciare, l’iperbole più bella del “run&gun” di Meo Sacchetti: i 27 punti (contro i 10 di Trapani) sono lì a testimoniarlo.

Sembra una partita già segnata, invece i siciliani hanno un sussulto di orgoglio che permette loro di arrivare al 36-43 dell’intervallo.

La cosa, ovviamente, non fa piacere al coach dell’Acqua S. Bernardo, che convince i suoi a non fare scherzi e a mantenere alta la concentrazione alla ripresa del gioco: la conferma arriva nel terzo quarto, sostanzialmente in equilibrio: 53-62.

Nell’ultimo Cantù c’è ancora clamorosamente con la testa. Prima amministra, poi allunga e poi riamministra ancora, finendo con Borsani e Meroni in campo, a testimonianza di come la partita si chiuda con largo anticipo.

Il tabellino:

2B Control Trapani: Mollura 14, Massone 13, Guaiana, Stumbris 13, Carter 5; Romeo 20, Tsetserukou, Rupil 2. N.e.: Dancetovic, Lentini, Kovachev. All.: Parente

Acqua S.Bernardo Cantù: Rogic 16, Bucarelli 18, Nikolic 12, Da Ros 10, Hunt 12; Severini 6, Berdini 3, Stefanelli 5, Borsani, Meroni. All.: Sacchetti

Arbitri: Lucotti, Giovannetti, Bertuccioli

Parziali: 10-27, 26-16, 17-19, 14-20.

© RIPRODUZIONE RISERVATA