Parrillo: «Io gioco con il cuore

E darò tutto per i tifosi di Cantù»

Da ieri sera è in città il nuovo esterno italiano proveniente da Reggio Emilia.

Parrillo: «Io gioco con il cuore E darò tutto per i tifosi di Cantù»
Salvatore Parrillo, beneventano classe 1992, qui al tiro con la maglia della Grissin Bon Reggio Emilia

«È una grande emozione arrivare in una piazza del genere». Da ieri sera, Salvatore Parrillo è a Cantù. A legarlo alla città il contratto che lo inserirà a pieno titolo nel roster 2016-2017 della Pallacanestro Cantù, «un onore» come il diretto interessato lo definisce frutto delle ottime prestazioni raccolte sul finale di stagione a Reggio Emilia.

Ora la carta Cantù, con visite mediche stamattina e, se tutto andrà come deve, primi allenamenti canturini assieme a Marco Laganà nel pomeriggio.

«Essere a Cantù per me è un grande onore e so che mi aspetterà una grande stagione. Questa è una città che vive di basket e, anche se l’ho vista soltanto una volta, conosco la sua grande passione. Spero di godermela tutta. Sono molto emozionato e lavorerò per dare il mio meglio».

Oltre alla gratitudine alla sua nuova società, Parrillo pensa ai suoi nuovi tifosi: «Si tratta di una delle tifoserie più importanti d’Italia. Onorarla sarà un motivo in più per dare fondo a tutte le mie energie. Per uno come me, che gioca col cuore, la spinta del tifo sarà una molla importantissima per mettere tutto quello che ho in campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True