Ragland e La Torre
gli unici ancora a Cantù

Oltre ovviamente a Gariele Procida, che abita a Lipomo, unico comasco della squadra

Ragland e La Torre gli unici ancora a Cantù
Joe Ragland
(Foto di Andrea Butti)

Finita anzitempo la stagione, i giocatori sono ormai praticamente tornati a casa, chi negli Usa, chi nelle varie città d’Italia. Ma il viavai – meglio dire la partenza - degli dei giocatori stranieri e italiani non è ancora concluso.

A Cantù infatti sono rimasti solo Joe Ragland – ma anche il play è dato a brevissimo in partenza per gli Stati Uniti – e capitan Andrea La Torre. Oltre ovviamente a Gariele Procida, che abita a Lipomo, unico comasco della squadra. Ha salutato la Brianza – abitava a Carimate – anche coach Cesare Pancotto, tornato nelle sue Marche. In piena emergenza, il primo a salutare Cantù, partendo però senza aver avvisato la società, era stato Wes Clark a metà marzo.

Poi, via via, altri si sono allontanati, più o meno autorizzati dal club. Tra i giocatori partiti senza preavviso c’è l’esterno Rodney Purvis, arrivato a Cantù a fine febbraio e mai sceso in campo in una partita ufficiale. Il 24 marzo aveva già fatto ritorno negli Stati Uniti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}