Sarà la Leonessa
Ma una super Cantù
le ha messo paura

Grande partita al PalaBancoDesio con la Red October che molla soltanto all’ultimo

Sarà la Leonessa Ma una super Cantù le ha messo paura
Niente da fare per la Red October Cantù con Brescia: qui un’azione di Smith
(Foto di BUTTI)

La Red October dopo due vittorie esterne subìsce purtroppo la seconda sconfitta casalinga consecutiva, cedendo 84-88 alla imbattuta capolista Germani Brescia.

Difesa un po’ troppo allegra quella di Cantù nei primi 20’ (21-28 al 10’, 40-50 a metà gara) che lascia a Landry già 12 punti in meno di 6’, mentre sono Culpepper e Chappel a reggere l’attacco della Red October che dopo l’intervallo si fa molto più concreta in difesa, ricuce fino al 55-56 e -dopo il 62-66 del 30’ trova la parità a 78 con Culpepper, e a 80 con un Burns rigenerato nei secondi 20’.

Vantaggio Cantù con tripla di Smith (83-80) , poi Vitali e Landry (26 alla fine) da tre risorpassano. 85-83 esterno a 33” dalla sirena. Ci prova Burns da tre ma il tentativo dell’ex Brescia non va a segno, Landry fa uno su due ai liberi, a 14” Cantù ha la palla sotto di 3 (83-86), Vitali fa fallo su Culpepper ma non sul tiro da tre, sui due liberi l’Usa di Cantù sbaglia il primo, fa il secondo (84-86) ma con soli 8” da giocare Brescia può arrotondare con Sacchetti dalla lunetta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}