Un canturino ferma Torino
Ma Brienza rilancia Pistoia

Quello dei toscani in trasferta è il grande colpo della giornata in A2: comanda sempre Cantù

Un canturino ferma Torino Ma Brienza rilancia Pistoia
Il canturino Nicola Brienza, tecnico di Pistoia
(Foto di Butti)

Sodini salva solo il risultato, ma va pure detto che il risultato, stavolta, è davvero prezioso. Il testacoda vinto grazie alla “solita” invenzione di Johnson ha consentito a Cantù di confermarsi capolista solitaria, prima a 18 punti, frutto di nove vittorie e una sola sconfitta.

Alle spalle della S.Bernardo Cinelandia Park Udine è tornata a vincere dopo lo stop a Desio, sbarazzandosi di una Mantova allo sbando: 69-57 (12 punti a testa per Walters e Cappelletti), sesto ko consecutivo per i virgiliani in una crisi cominciata proprio contro Cantù.

Si riprende invece Treviglio, dopo la sconfitta a Casale Monferrato. Travolta Orzinuovi 76-53 (17 punti per Potts), i bresciani restano sempre appaiati a Biella all’ultimo posto, ancora a zero punti.

Il colpo di giornata lo mette a segno Nicola Brienza con la sua Pistoia: i toscani hanno battuto in trasferta Torino 72-75, privi di Jazz Johnson, ottime prove di Wheatle, Utomi, Riismaa e Saccaggi. Altra squadra in rampa di lancio è l’Ucc Piacenza che, dopo aver superato Cantù, non si è più fermata: battute in serie Orzinuovi e Trapani.

L’altra Piacenza, la Bakery, che domenica sarà di scena a Desio contro Cantù, ha combattuto a Capo d’Orlando, uscendone però sconfitta 81-80. Tra i migliori della squadra di coach Campanella il sempre positivo Raivio con 19 punti e Morse con 18.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}