Una buona Cantù non basta
L’anticipo premia Avellino

La Red October ha perso di 15 punti nella trasferta irpina pur disputando una prestazione all’altezza della situazione.

Una buona Cantù non basta L’anticipo premia Avellino
La Red October durante un timeout

La Red October si arrende 86-71 alla Sidigas nella trasferta irpina, gara valida quale anticipo della quinta giornata del campionato di serie A. Per una notte, intanto, Avellino raggiunge in testa alla classifica Milano, Venezia e Brescia.

Il +15 finale rappresenta pure il massimo divario tra le due squadre, nel contesto di una partita nella quale Cantù non ha affatto demeritato. Purtroppo, ancora una volta impietoso il dato relativo ai rimbalzi: 42 a 29 a favore dei padroni di casa.

Da segnalare per la Sidigas i 17 punti di Leunen, mentre per la Red October 18 per Smith, 14 per Thomas, 11 per Chappell e 10 per Burns.

Cantù parte bene (7-11 al 5’), dopodiché Leunen (10 punti all’8’) suona la carica, assecondato dagli altri due ex canturini (Ortner e Rich) : il trio combina 18 dei 20 punti del primo quarto di Avellino. Alla prima sirena è così 20-20.

La Red October sembra scattare in avvio di secondo periodo (20-25 all’11’), ma incorre ben presto in un parziale negativo di 14-0 nei 4’ successivi: Sidigas avanti dunque 34-25 al 15’ con Rich sugli scudi. Gap in doppia cifra al 18’ (42-30) e squadre che vanno all’intervallo lungo sul 46-36. Per gli ospiti, 10 punti firmati da Thomas.

Un dato, in particolare: 27-15 pro Scandone il conto dei rimbalzi...

Al 22’ è 45-42, ma la squadra di coach Sacripanti riallunga (62-53 al 28’) per chiude il terzo quarto avanti fi 7 (64-57)

Ancora il tempo di un -5 (64-59) al 31ì e poi di nuovo la Sidigas a involarsi (75-63 al 35’). Il match è virtualmente concluso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}