UnipolSai, coppia d’assi
Ingaggiati Berdun e Papi

Tutti e due arrivano dal Santa Lucia Roma: a questo punto la Briantea84 non può nascondersi

UnipolSai, coppia d’assi Ingaggiati Berdun e Papi
Coach Marco Bergna (a sinistra) con Giulio Papi

Doppio colpo di mercato per la UnipolSai Briantea84, che mette sotto contratto due ex giocatori del Santa Lucia Roma: l’italo-argentino Adolfo Berdun e il giovane Giulio Papi. Nel dettaglio: guardia il primo, ala/pivot il secondo. Due rinforzi che la dicono lunga sulle ambizioni del sodalizio biancoblù.

Cecchino implacabile, Berdun è un classe 1981 che ha giocato con: Adyr San Nicolás, Cisla Buenos Aires, Cagliari, Sassari e Roma. Con i capitolini ha conquistato: la Supercoppa Italiana (2014 e 2015), la Coppa Italia (2014 e 2015), lo scudetto (2015) e un terzo posto in Coppa dei Campioni (2015). In Sud America, invece, ha vinto il titolo di campione nazionale nel 2003. Non solo, è il capitano della Nazionale argentina.

Più breve, ma comunque ricco di successi il palmares di Papi, classe 1994 che ha iniziato tre anni fa la sua esperienza con il basket in carrozzina. Colpito da un osteosarcoma a femore e ginocchio, ha cominciato a giocare nelle giovanili del Santa Lucia Roma.

A seguire il passaggio in prima squadra nel 2014, che gli ha consentito di alzare gli stessi trofei di Berdun. Studia Tecniche ortopediche all’Università di Roma e ha conquistato il bronzo ai Campionati Europei del 2014 con l’Italia Under 22 allenata proprio da Bergna.

Il presidente Alfredo Marson: «Spero che Giulio dimostri la volontà di diventare una bandiera di questa società - sottolinea -. Ha tanta voglia di crescere e soprattutto ha scelto di venire da noi con una carica di entusiasmo che non mi aspettavo. Ho in mente tanti progetti, che vanno ben oltre il basket prettamente giocato sul campo. Vorrei tanto che i giovani di questa squadra si entusiasmassero con me e imparassero a guardare lontano, anche oltre i risultati sportivi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}