Bell, il commiato dalla Briantea  «Lascio i migliori tifosi d’Europa»
L’emozionante abbraccio tra coach Marco Bergna e l’americano Brian Bell (Foto by foto Andrea Butti)

Bell, il commiato dalla Briantea

«Lascio i migliori tifosi d’Europa»

Dopo quattro anni a Cantù e tre scudetti vinti, l’americano va a giocare in Germania.

L’americano Brian Bell domenica a Desio ha salutato dopo quattro anni il pubblico canturino. Dalla prossima stagione vestirà la casacca dei tedeschi dell’Rsv Lahn-Dill, squadra regina d’Europa con ben sei Coppe dei Campioni all’attivo.

Con la Briantea84 lo statunitense ha vinto tre scudetti (2013/2014, 2015/2016 e 2016/2017), due Coppe Italia (2016 e 2017) e due Supercoppe Italiane (2013 e 2016). Pienamente giustificato dunque l’attaccamento dimostrato dai 4mila di Desio, che l’hanno acclamato senza sosta per l’intero incontro, fino a quando Bergna l’ha omaggiato con il cambio a 2’ dalla fine. In quel momento tutti, tifosi canturini e sardi, si sono alzati in piedi per celebrare un campione che ha dato tantissimo.

«Sono stati anni davvero straordinari quelli passati con la Briantea84 - il commento di Bell - Questa società è stata come una famiglia per me, allo stesso livello della mia negli Stati Uniti. I tifosi sono stati meravigliosi, hanno sempre supportato la squadra durante tutte le partite. Cantù ha probabilmente il miglior tifo d’Europa. È stato un onore giocare qui e vestire questi colori. Vincere sul parquet di Desio è stata un’emozione grandissima, adrenalina pura. È stato incredibile sollevare ancora un trofeo con questi ragazzi. Amo questo gruppo e mi mancheranno tutti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA