Berti: «È la squadra che volevamo  Tutte prime scelte, nessun ripiego»
La forza del gruppo è quella in cui crede e alla quale si affida coach Rimas Kurtinaitis (Foto by foto butti/pozzoni)

Berti: «È la squadra che volevamo

Tutte prime scelte, nessun ripiego»

Le considerazioni del direttore sportivo della Pallacanestro Cantù a mercato concluso.

Soltanto dalla metà della prossima settimana la Pallacanestro Cantù potrà finalmente allenarsi - oltreché giocare, ovviamente... - al completo. All’appello quotidiano, sul registro di classe tenuto da coach Rimas Kurtinaitis, devono infatti ancora rispondere presente l’ala piccola e l’ala grande titolari, vale a dire Tremmell Darden e Romeo Travis.

Ciò non toglie, tuttavia, che si possa procedere a un’analisi del mercato canturino approfondendo l’argomento con il direttore sportivo biancoblù Gianluca Berti. «Le linee guida sono state rispettate - spiega - e non abbiamo dovuto ricorrere ad alcun ripiego. Questa come premessa generale. Alla fine siamo arrivati dove volevamo su quelle che consideravamo come prime scelte. La verità, comunque, è che questa squadra al completo non l’abbiamo ancora vista e che pertanto ogni giudizio più approfondito merita di restare in sospeso».

Il capitano e il capobranco

Chi vi attendete siano i giocatori con più punti nelle mani? «Sicuramente Dowdell è oggi un giocatore offensivamente molto importante e inoltre ci aspettiamo tanto in tal senso anche da Pilepic che con la squadra al completo avrà più facilità nel trovare i suoi tiri. Mi aspetto parecchio anche dai nostri lunghi in generale, in equa misura, e dallo stesso Darden. Potenzialmente, insomma, sono diversi gli elementi in grado di incidere anche se per una precisa scelta tecnica non abbiamo la classica prima punta».

L’intervista completa sulla Provincia di sabato 17 settembre


© RIPRODUZIONE RISERVATA