Brienza: «Partita terrificante  Senza aver azzeccato nulla»
Nicola Brienza ha da ridire...

Brienza: «Partita terrificante

Senza aver azzeccato nulla»

Il coach di Cantù commenta la secca sconfitta contro Trieste: «Sono uscite tutte le mancanze delle ultime due settimane e ci siamo quindi schiantati».

«Abbiamo fatto una partita terrificante e mi prendo io la responsabilità». Le prime parole in sala stampa di coach Nicola Brienza suonano quasi come troppo severe, non tanto per la prestazione in sé, oggettivamente poco giustificabile sotto tanti punti di vista, ma più che altro per l’economia generale di questa stagione, e soprattutto per le sette vittorie consecutive.

Il coach chiarisce le sue parole: «Già in occasione della gara contro Pesaro non ci eravamo preparati bene, ma in qualche modo l’avevamo risolta, oggi sono uscite tutte le mancanze delle ultime due settimane e ci siamo quindi schiantati».

Insomma, forse si è tirato un po’ i remi in barca, sulle ali dell’entusiasmo generale.

«Non è un problema di voglia - fa sapere -, forse però negli scorsi momenti abbiamo vissuto anche sulle ali e la spinta dell’entusiasmo del cambio di proprietà, abbiamo avuto un periodo molto positivo e forse è anche fisiologico che l’energia un po’ scenda. Peccato, dal punto di vista generale non cambia niente e da martedì (domani, ndr) ripartiremo con tanta voglia per continuare a fare bene. Mi prendo io la responsabilità perché forse non sono stato bravo a spiegare alcuni concetti durante la settimana».

Insomma, sconfitta arrivata con una squadra di sistema, abituata a vincere quando riesce a giocare la propria partita. «Per questo mi viene molto difficile parlare dell’aspetto tecnico - continua il coach -: attacco, difesa, passaggi, non abbiamo azzeccato nulla. Quando fai giocare a Trieste il proprio basket perdi. Ci sono squadre che sono riuscite a imporre il proprio gioco, e questo è il motivo per cui loro non sono nelle prime posizioni ma si stanno giocando i playoff».


© RIPRODUZIONE RISERVATA