Como, oggi c’è il Legnago
I tre punti sono d’obbligo

In campo alle 14.30, l’undici di mister Banchini deve ritrovare quella vittoria che manca da due partite.

Como, oggi c’è il Legnago I tre punti sono d’obbligo
Il Como (nella foto Cicconi) intende rialzarsi dopo lo scivolone del turno scorso a Mantova

Reagire alla caduta, provare a riprendersi la vetta, ritrovando una vittoria che manca da due partite. Il compito per il Como oggi è importante, di quelli che non si possono fallire.

C’è ancora grande ottimismo e si respira ancora tanta fiducia intorno alla squadra, ma un punto in 180 minuti non è un bottino accettabile per chi vuole vincere il campionato, su questo non ci sono dubbi.

Così la prova di oggi contro il Legnago, squadra che sta sul fondo della classifica, diventa già un primo esame di maturità importante. Facile sulla carta, e guardando i numeri, un po’ meno semplice dal punto di vista, per così dire, psicologico.

Ma sono questioni che non dovrebbero turbare una squadra sicura delle sue possibilità e delle sue capacità, che in fondo anche a Mantova domenica scorsa sono emerse, sia pure con qualche falla. Ed è lì che si è concentrata tanto l’attenzione di Banchini nel lavoro della settimana, ma non è nemmeno una novità. Perché quel problemino di affanno nei minuti finali non è stata una prerogativa solo dell’ultimo big match.

Oggi la soluzione potrebbe essere, anzi dovrebbe essere, quella già invocata in altre situazioni. Anche quando le cose sono poi finite bene. Cioè la capacità di chiudere la partita non appena se ne possa avere l’opportunità, senza dover tremare in attesa del fischio finale. Sarebbe un gran bel passo avanti in un cammino di crescita che il Como sta comunque percorrendo abbastanza bene. E oggi se ne attende la dimostrazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA