Il 2021 dà i numeri: è grande
Como a suon di gol e punti

Un anno solare diviso tra due categorie. In C la cavalcata trionfale e in B la bella conferma. Gatto, Gabrielloni e Bellemo sul podio dei cannonieri

Il 2021 dà i numeri: è grande Como a suon di gol e punti
Massimiliano Gatto (a sinistra) e Alessandro Gabrielloni, ovvero la coppia gol del Como 2021
(Foto di Cusa)

Ce lo ricorderemo di sicuro questo 2021. E non solo per cose brutte, grazie allo sport. L’anno del Como non ha fatto eccezione, anzi. Perchè quello che è accaduto qualche mese fa, con la conquista della serie B, potrebbe davvero essere stato un passo storico. Un definitivo distaccarsi dalle categorie inferiori, secondo i piani della società.

Un anno da ricordare

Un anno da ricordare, stavolta, non solo per una giornata di grande gioia, ma per un percorso di crescita lineare che è proseguito con il salto di categoria e che consente di guardare avanti con grande ottimismo. Ci sono però anche dei top, delle cifre che hanno caratterizzato questo 2021, quasi equamente suddiviso come numero di partite tra serie C e serie B. E che meritano di essere ricordati.

I risultati, innanzitutto. Su trentanove gare di campionato giocate in questi dodici mesi – ventuno in C, diciotto in B -, il Como ne ha vinte 19, ne ha pareggiate nove e ne ha perse undici. Per un totale di 66 punti, davvero niente male considerando che quasi metà di questo percorso è stato compiuto in serie B.

La serie positiva più lunga del 2021, e qui sta la sorpresa, è arrivata in serie B. Sette gare consecutive senza perdere, dal pareggio con il Frosinone alla sesta giornata sino al successo con il Perugia a inizio novembre. Un percorso splendido, con cinque vittorie e due pareggi. Da gennaio in poi in serie C non era mai accaduto, e questo è forse il dato più interessante.

L’anno era iniziato con tre vittorie consecutive, contro Novara, Alessandria e Renate, proseguendo una serie brillantissima iniziata nel precedente mese di novembre 2020 e interrottasi dopo questi tre successi.

Il tris di vittorie non si è mai superato nei dodici mesi, ma si è ripetuto più volte, in altre due occasioni in serie C – contro Lucchese, Pergolettese e Giana in febbraio e nelle ultime giornate con Livorno, Alessandria e Novara -, ma anche in questa serie B. Battendo il Pordenone, vincendo a Terni e stracciando il Perugia.

Parliamo di gol. Il Como nel 2021 ne ha segnati 58: 33 nelle ventuno gare di C, 25 nelle 18 di B. Una buona media complessiva, di quasi un gol e mezzo a partita, che non si è abbassata molto con il cambio di categoria.

Sul podio dei marcatori dell’anno ci sono Massimiliano Gatto, con otto gol da gennaio a maggio tutti in C e Alessandro Gabrielloni, sette gol in campionato di cui sei in C e uno in B e una rete in Supercoppa. La parziale sorpresa è il terzo nome, quello di Alessandro Bellemo, che nel 2021 ha segnato sei gol, di cui già quattro in serie B. In tutto i giocatori del Como che in questi dodici mesi hanno siglato almeno una rete sono stati venti, dodici di loro sono nel Como di oggi.

Poker con Pontedera e Brescia

La partita con il risultato più eclatante è stata l’unica gara completamente inutile di tutti questi dodici mesi, il successo per 5-0 a Novara a nell’ultima giornata di serie C a promozione già conquistata. Ma per tre volte, in gare ben più importanti, il Como ha segnato 4 gol: la vittoria con il Pontedera per 4-2 in marzo, che fu determinante per riprendere la marcia, e due volte in serie B, 2-4 a Brescia e 4-1 con il Perugia.

La sconfitta più larga dell’anno fu quella di Lecco, 4-0. Come pesante e pericoloso fu il 3-0 dell’Olbia, in un momento cruciale. Situazioni che in questa seconda parte di stagione non si sono nemmeno lontanamente profilate.

© RIPRODUZIONE RISERVATA