Lo storico marchio del Como
finalmente è tornato a casa

Una sola busta, era quella della nuova società che se lo è aggiudicato per 8mila euro

Lo storico marchio del Como finalmente è tornato a casa
Lo storico marchio del Como

L’esito era scontato: il vecchio marchio del Calcio Como, il marchio storico con lo stemma della città, sovrastato da un’onda azzurra, con la scritta Como in alto e 1907 in basso, torna al Calcio Como. Non ci sono stati colpi di scena oggi pomeriggio, nello Studio Corrado & Associati di Cantù, dove era fissata l’asta – tecnicamente, l’invito a offrire – per l’aggiudicazione del bene.

L’unica offerta pervenuta, come previsto, è stata quella del Como stesso, che ha quindi riottenuto il marchio alla cifra di 8 mila euro. Nessun altro, nemmeno qualche potenziale (e improbabile) competitor per lo sfruttamento del logo, ha ritenuto di presentarsi con un’offerta.

Il marchio riscattato ieri pomeriggio è certamente tra i più amati dalla tifoseria, in voga fin dagli anni ’90, fino al fallimento del Como di Porro.

Il logo, anzi, è stato uno dei motivi scatenanti del fallimento stesso: tra le contestazioni mosse dal Tribunale fallimentare alla società ci fu proprio una sospetta operazione di vendita e di riacquisto del marchio dalla S3C (la società che controllava il Calcio Como) al Como stesso, avvenuta il 31 dicembre 2015, per una cifra totalmente fuori mercato: 900 mila euro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}