Rottura Castello-Cantù
Unione durata un anno

Un’unione d’intenti che prevedeva, anche grazie alla collaborazione con altre società, una sinergia tra le due principali realtà calcistiche canturine

Rottura Castello-Cantù Unione durata un anno
CALCIO DIL, Città di Cantù: si separano Cantù e Castello Una foto della presentazione della scorsa estate, da sx: Tomaino, Della Valle, Bettio e Ziliotto
(Foto di lariosport lariosport)

È già terminato l’idillio tra il Cantù San Paolo e il Castello Vighizzolo, che si era concretizzato nella scorsa estate con la nascita ufficiale del progetto e della squadra “Città di Cantù”.

Un’unione d’intenti che prevedeva, anche grazie alla collaborazione con altre società calcistiche del canturino, una sinergia tra le due principali realtà calcistiche canturine, con la costituzione di un’unica ambiziosa prima squadra (che era partita molto bene con tre vittorie su tre nell’ultimo campionato di Promozione, poi annullato a causa del Covid) e di un’unica Juniores regionale A, mentre i settori giovanili pur collaborando erano rimasti separati mantenendo le proprie identità.

Come detto, una collaborazione che è però già terminata, a causa di alcune incomprensioni tra i vertici delle due società, in merito alle figure dirigenziali che avrebbero dovute gestire la prima squadra.

La conferma della separazione è arrivata direttamente per bocca proprio del presidente del Cantù San Paolo, Gennaro Novelli, e del direttore generale del Castello, Ferruccio Della Valle.

Una spaccatura tenuta inizialmente sottotraccia che però anche i diretti interessati non hanno più potuto, e voluto, nascondere: «Sì confermo, la collaborazione è terminata - le poche parole rilasciate da Novelli - per alcune incomprensioni sulle quali preferisco non addentrarmi».

Cantù San Paolo che ripartirà quindi da solo: «Abbiamo già presentato il nuovo responsabile del Settore Giovanile, Daniele Corti - continua Novelli - e a breve presenteremo un’altra figura di spicco che farà anche da supervisore. Per quanto riguarda la prima squadra, siamo alla ricerca di un titolo sportivo, o in alternativa ci auguriamo che ci possano lasciare quello che avevamo lo scorso anno, in Seconda categoria, considerato che questa stagione è stata dichiarata nulla».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}