Il remo guarda già a Parigi 2024
Gruppo olimpico con 10 comaschi

Le prime convocazioni federali dopo i tre mesi di pausa

Il remo guarda già a Parigi 2024 Gruppo olimpico con 10 comaschi
Il menaggino Pietro Willy Ruta

Tokyo 2020+1 è ormai alle spalle e già l’Italremo guarda avanti. A Parigi 2024 mancano solo tre anni, pertanto le tappe di avvicinamento si accorciano e non c’è tempo da perdere.

Il gruppo olimpico di ritorno dal Giappone ha avuto i suoi tre mesi di pausa, ma adesso è chiamato a ripartire ed ha iniziato a Sabaudia il primo della stagione 2021-2022 fino al 21 novembre.

Ci sono anche 10 comaschi tra i 62 atleti appartenenti alle categorie Senior e Pesi Leggeri maschile e femminile, chiamati dal d.t. Francesco Cattaneo. Il numero è elevato, in quanto a Sabaudia non ci sono solo i componenti del gruppo olimpico alla prima chiamata, ma anche altri atleti azzurri “sotto osservazione”, per il terzo raduno conoscitivo-valutativo propedeutico per l’attività di Alto Livello.

Le date di entrata e uscita dal collegiale per alcuni atleti e atlete sono differenziate, ma sempre rientranti nel periodo. Questi, comunque, i comaschi convocati: Aisha Rocek (Carabinieri- Lario), Jacopo Frigerio (Fiamme Gialle- Lario), Pietro Willy Ruta (Fiamme Oro), Matteo Della Valle, Davide Comini (Fiamme Oro-Moltrasio), Giorgia Pelacchi (Fiamme Rosse- Lario), Gabriel Soares (Marina Militare), Ivan Galimberti, Patrick Rocek (Lario), Elisa Mondelli (Moltrasio).

Il gruppo olimpico femminile è sempre affidato a Stefano Fraquelli, che approfitterà di questa partecipazione “allargata” per inserire nella squadra che ha partecipato ai Giochi di Tokyo, nuove forze fresche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA