Qui Centro Remiero
la vita è ricominciata

Dopo gli atleti di interesse nazionale a Eupilio porte aperte per Junior, Under 23 e Senior.

Qui Centro Remiero la vita è ricominciata
In acqua anche a Eupilio si scende soltanto in singolo

Fa uno stano effetto non vedere più il Centro Remiero Lago di Pusiano come un alveare di atleti che vanno e vengono dal salone, dalla palestra e dagli spogliatoi. Adesso arrivano alla spicciolata e vanno direttamente all’hangar delle barche, si cambiano sul posto e quando hanno terminato le uscite in singolo, raccolgono le loro cose e ritornano a casa.

Ma sono felici: tornare in acqua, dopo un interminabile lockdown significa guardare avanti con la speranza che tutto ritorni come prima, quando tutte le società del lago mandavano i propri atleti ad allenarsi sulle tranquille acque del “vago Eupili” cantato dal Parini. «Hanno iniziato per prime ad arrivare le ragazze del gruppo olimpico femminile Aisha Rocek, Elisa Mondelli e Giorgia Pelacchi con Stefano Fraquelli – spiega Alessandro Fioni – presidente della sezione canottaggio e direttore del centro remiero – poi si sono aggiunti gli atleti di interesse nazionale. Da questa settimana hanno iniziato a uscire anche Junior, Under 23 e senior delle canottieri Lario, Cernobbio, Moltrasio, Bellagina, della nostra Lago Pusiano e della Marina Militare. La prossima settimana dovrebbero esserci anche quelli della Tremezzina. Naturalmente a gruppi di non più di trenta persone, tra atleti e allenatori e uscite esclusivamente in singolo».

Quando riaprirà il centro? «Stiamo procedendo agli interventi di sanificazione e, se tutto andrà bene, apriremo ad agosto permettendo la fruizione della palestra e dei tre spogliatoi, ciascuno dei quali dotato di sei docce, con l’adozione di tutte le misure di sicurezza sanitaria e di distanza previste dal protocollo. Ci ha contattato anche il gruppo sportivo Grasshopper di Zurigo che vorrebbe venire qui ad agosto per allenarsi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA