Cantù all’esame di maturità

Cantù all’esame di maturità

Terza partita settimanale per l’Acqua Vitasnella che, dopo i successi contro Varese e Limoges, torna in campo domani alle 18.15 al PalaDelMauro di Avellino per affrontare la Sidigas.

La Scandone del confermato coach Frank Vitucci ha vissuto una prima parte di stagione con alti e bassi, come molte formazioni in Serie A, riuscendo comunque a raggiungere l’obiettivo della qualificazione alle Final 8 di Coppa Italia. I campani sono però in una striscia negativa di quattro sconfitte consecutive e si trovano al momento all’ottavo posto in classifica a quota 14 punti a pari merito proprio con i canturini.

«Questa è chiaramente una partita molto importante in ottica qualificazione ai playoff perché affrontiamo una squadra che ha i nostri stessi punti in classifica. Vincendo conquisteremmo un 2 a 0 negli scontri diretti che ci darebbe tanta fiducia - così coach Sacripanti -. Avellino è in un momento abbastanza difficile dal punto di vista dei risultati e sarà davvero agguerrita, quindi si prospetta un match decisamente intenso. Arriviamo da due gare ben giocate e dobbiamo prestare attenzione ad alcuni aspetti che possono essere decisivi. In primo luogo, vista l’assenza di Stefano, il modo in cui ricopriremo il ruolo del playmaker. Spero che Laganà sia protagonista di una prestazione di ancora maggiore equilibrio rispetto a quella già positiva di mercoledì. Inoltre auspico che Hollis confermi l’ottima partita contro il Limoges dimostrando continuità».

Nelle fila dell’Acqua Vitasnella sarà sicuramente assente Stefano Gentile, che nel derby contro Varese ha riportato un’elongazione al muscolo gemello mediale della gamba sinistra. Al suo posto a referto ci sarà il giovane Ruben Zugno.


© RIPRODUZIONE RISERVATA