Cantù, amplifica l’effetto derby  Perché contro Pino serve l’impresa
Red October attesa a una prova di carattere

Cantù, amplifica l’effetto derby

Perché contro Pino serve l’impresa

Alle 20.30 a Desio la Red October sfida la quotatissima Avellino di Sacripanti

Sidigas oggettivamente più forte, ma i biancoblù confidano nella spinta emotiva post Varese.

Sulla carta, non c’è storia. Perché tutto, o quasi, congiura contro Cantù. O, che poi è lo stesso, depone a favore di Avellino. La sfida odierna del PalaBancoDesio (l’ultimo posticipo della giornata n.11 di campionato proporrà la sua prima palla a due alle 20.30) si preannuncia in effetti un tantino sbilanciata. Perché, punto primo, la Scandone appartiene alla nobiltà dell’attuale classifica di serie A e perché con le squadre che le stanno dietro in graduatoria non hai mai perso. Le tre sconfitte accusate dagli irpini sono infatti giunte al cospetto di Milano, Reggio Emilia e Venezia. Ovvero, avversarie tarate sui suoi livelli. Contro le “inferiori”, invece, ha sempre fatto valere la legge del più forte..

Se, per qualità e pure quantità (chissà, magari si potrebbe di nuovo vedere all’opera quel Laganà che si è allenato per tutta la settimana con la squadra), Cantù qualche cartuccia da sparare per opporsi ai “piccoli” biancoverdi se la può sicuramente permettere così da non dover andare troppo in affanno, altrettanto non può invece purtroppo dirsi a proposito del confronto tra i più “grandi”. Perché coach Bolshakov - al di là di qualche eventuale brevissima rotazione di Quaglia e della mossa forzata di “alzare” Darden da “3” a “4” - a disposizione vanta soltanto Johnson e Callahan. Vero che a Varese, nel vittorioso derby che ha segnato il debutto del nuovo coach ucraino sulla panchina biancoblù, JJJ e il capitano sono stati sufficienti, ma un conto è l’Openjobmetis e un altro è la Sidigas.

In casa brianzola non al meglio Dominic Waters (infiammazione al ginocchio sinistro) che ha saltato diversi allenamenti, oltre al “solito” Craig Callahan il quale convive con un guaio muscolare all’inguine.

RISULTATI

Banco di Sardegna Sassari-Dolomiti Energia Trentino 69-66 Umana Reyer Venezia-EA7 Emporio Armani Milano 88-84 Openjobmetis Varese-Grissin Bon Reggio Emilia 82-71 Consultinvest Pesaro-Enel Basket Brindisi 96-102 dts Betaland Capo d’Orlando-The Flexx Pistoia 79-64 Fiat Torino-Pasta Reggia Caserta 80-77 Germani Basket Brescia-Vanoli Cremona 95-66 Red October Cantù-Sidigas Avellino (12/12)

CLASSIFICA

Milano 20 punti; Venezia, Reggio Emilia 16; Avellino, Caserta 14; Brindisi, Capo d’Orlando 12; Brescia, Sassari, Torino 10; Trento, Varese, Pistoia 8; Cantù, Pesaro 6; Cremona 4.


© RIPRODUZIONE RISERVATA