Cantù ancora senza coach  E se iniziasse Sodini?
sodini (Foto by Dino Merio)

Cantù ancora senza coach

E se iniziasse Sodini?

Le idee, ovviamente, non mancano; altra cosa, invece, sono i fatti. Intanto Sodini si occupa di mettere a punto il pre campionato

E sul fronte allenatore? «La situazione è in via di evoluzione». il direttore sportivo della Pallacanestro Cantù, Pier Francesco Betti, non ha ancora granché da annunciare. Le idee, ovviamente, non mancano; altra cosa, invece, sono i fatti, che a questo punto della composizione della squadra si traducono necessariamente in firme in calce a un contratto. «Detto che è strano, o quantomeno anomalo, arrivare a ridosso del raduno iniziale senza un coach», spiega Betti, la società sta a suo dire «definendo» la questione, con l’assistente allenatore Marco Sodini che, almeno finché non arriverà il nuovo coach, rappresenterà il principale riferimento con il quale concordare la gestione del pre-campionato.

Da Cantù a Bormio passando per Chiavenna, a oggi – e a meno di sconvolgimenti dell’ultima ora – il percorso di questa fase iniziale della stagione 2017-2018 è passata (e passerà nei prossimi giorni) appunto dalle mani di Sodini, che con Charlie Recalcati aveva condiviso il finale dello scorso anno e che, a questo punto, potrebbe anche diventare il conduttore della squadra nelle prime battute del raduno del Toto Caimi. Questo, qualora di qui a fine settimana non si chiudesse il cerchio attorno al nuovo coach.


© RIPRODUZIONE RISERVATA