Cantù, Corbani  trova il lato migliore
Cantù ha sfiorato l’impresa a Reggjo Emilia (Foto by Foto Diemme)

Cantù, Corbani

trova il lato migliore

«Abbiamo sbagliato noi a non cambiare ritmo, ma stiamo crescendo»

Una sconfitta per cui disperarsi, visto come erano andate le cose sino quasi alla fine. Cantù ha condotto a lungo la partita a Reggio Emilia, poi se l’è fatta sguggire nel finale. «Abbiamo fatto divertire tutti, se non altro«.Magra consolazione per Cantu e per il suo coach Fabio Corbani. Che analizza la gara con un po’ di recriminazione nei confronti dell’atteggiamento finale della sua squadra. Che pure per lunghi tratti lo ha decisamente soddisfatto. «È stata una bella partita per il pubblico e anche per chi l’ha giocata. Certo, il finale è stato un po’ meno divertente per noi perchè, anche se non era questa una partita alla nostra portata ci abbiamo davvero creduto sino alla fine, e con lo spirito giusto». Con un po’ di “colpa” nel finale: «L’abbiamo condotta per tre quarti meritatamente e poi l’abbiamo persa un po’ per colpa nostra, senza nulla togliere agli avversari. Perchè non siamo stati capaci di adattarci al ritmo diverso quando loro hanno cambiato le difese. Resta il fatto che ci sono stati dei passi avanti soddisfacenti da parte nostra, che mi fanno essere ottimista in vista dei prossimi impegni». Oggi, intanto, i tifosi potranno vedere all’opera la prossima avversaria di Cantù (sabato prossimo alle 20.30 al Pianella) poiché il match della Manital Torino contro la Reyer Venezia sarà trasmesso in diretta a mezzogiorno da Sky Sport 2.


© RIPRODUZIONE RISERVATA