Cantù, Johnson per un paio di mesi    E a breve separazione con Ross
Kyle Johnson in maglia canturina nell’ultimo precampionato

Cantù, Johnson per un paio di mesi

E a breve separazione con Ross

L’arrivo del canadese verrà ufficializzato oggi. Il prossimo a lasciare Cantù sarà “Q” e non più Hasbrouck.

Dopo un mesetto fa ritorno a Cantù. L’allusione è a Kyle Johnson, 27enne guardia canadese di passaporto inglese, che oggi sarà ufficialmente messo sotto contratto dalla Pallacanestro Cantù per due mesi.

A disposizione di coach Fabio Corbani lo era già stato in precampionato (si era fatto ricorso a lui per ovviare all’assenza di Brady Heslip, a quel tempo impegnato con la Nazionale canadese) e poi anche in seguito sino, appunto, a quattro settimane or sono. Quando le strade si erano separate e lui aveva rientro a casa, dall’altra parte dell’oceano.

Kyle Johnson viene ora “richiamato” non per giocare bensì per rispettare l’obbligo dei 7 contratti non italiani depositati (che erano scesi a 6 dopo l’addio di Langston Hall): in pratica, si allenerà ma senza andare a referto così da non far scattare il counter dei tesseramenti (Cantù ha ancora un solo visto extracomunitario a disposizione).

A breve, pur se non proprio imminente, si renderà necessaria un’altra operazione del genere poiché sotto le festività un altro giocatore dell’attuale roster lascerà la Brianza.

Se questo era abbastanza scontato, la vera novità è la notizia che il sacrificato non sarà più il sin qui indiziato Kenney Hasbrouck bensì il suo collega LaQuinton Ross.


© RIPRODUZIONE RISERVATA