Lunedì 25 Novembre 2013

Cantù, la certezza di Sacripanti

«Possiamo giocare alla pari con tutti»

Abass sotto gli occhi di Sacripanti

Una vittoria, quella con la Montepaschi, che per la squadra di Sacripanti che significa non solo due punti in più in classifica e un primo cadeau al nuovo sponsor, ma anche un «ci siamo anche noi» per la lotta allo scudetto, anche se il coach canturino vola basso su questo argomento: «…siamo solo alla settima giornata d’andata, è un po’ prematuro sbilanciarci in questo senso. Di sicuro però abbiamo le potenzialità per lottare alla pari con chiunque».

Il coach ha anche una dedica speciale da fare: «Sono cinque anni che sono venuti a mancare Fabio e Simone (tifosi degli Eagles). La curva sentiva in particolar modo questa ricorrenza. Ecco, il modo migliore per ricordarli è quella di dedicare ai due amici scomparsi questa bella vittoria contro una delle squadre più attrezzate del campionato».

«Dopo la sconfitta patita domenica scorsa a Cremona avevamo bisogno di punti. Non inquadro quella partita come uno scivolone perché ci siamo trovati di fronte una squadra che se si metteva a tirare in rovesciata segnava anche così. Purtroppo è andata come sappiamo e quindi avevano l’assoluta necessità di recuperare quell’occasione mancata. La Montepaschi rappresentava per noi il primo vero, difficile, test della stagione. Squadra dalla mentalità vincente, forte fisicamente e psicologicamente, furbi e scaltri che sanno sempre come farti male».

© riproduzione riservata