Cantù, la partita più dura  è ora quella di   trovare i soldi
Toni Cappellari, general manager della Pallacanestro Cantù (Foto by butti)

Cantù, la partita più dura

è ora quella di trovare i soldi

Corsa contro il tempo per rispettare le scadenze. Sarebbero stati trovati i 37mila euro per la terza rata Fip, ma ad alcuni italiani non è stato ancora versato lo stipendio.

Lo spettro rappresentato dai 3 punti di penalizzazione in classifica dovrebbe essere stato scongiurato. A maggior ragione, fugato l’incubo dell’esclusione della società dal campionato. Tutti ciò, almeno, stando a quanto ha dichiarato ieri al nostro giornale il general manager della Pallacanestro Cantù, Toni Cappellari nel giorno del suo 69° compleanno.

«Oggi c’è stata una riunione, alla quale peraltro io non partecipato, dalla quale è emerso che sono stati trovati i 37mila e rotti da versare entro il 2 novembre (giovedì, ndr) quale terza rata Fip scaduta il 25 ottobre - le parole del dirigente -. In casi come questo, anche alla luce del pregresso, è sempre d’uopo però usare il condizionale in materia di pagamenti». E quindi la formula da utilizzare per rispetto alla puntualizzazione dell’interlocutore è che i quattrini sarebbero stati trovati. «Esatto. Anche se domani mattina (stamani, ndr) si dovrebbe in effetti procedere con il pagamento. Nei tempi giusti per non incorrere in alcun tipo di sanzione. Per la precisione, l’importo corretto ammonta a 37.496 euro».

Intanto, però, giunge voce che nonostante le rassicurazioni della scorsa settimana, ad alcuni giocatori italiani non sia stato ancora corrisposto il primo stipendio. «Alcuni sono stati pagati, altri no - conferma Cappellari -. Nei riguardi di coloro con i quali siamo tuttora in debito, il marito della presidentessa mi ha promesso un imminente versamento».

Quanto alle prossime scadenze, entro il 28 novembre dovrà essere saldata la quarta rata Fip per un importo molto simile alla terza (una quarantina di milioni, insomma), mentre il 16 dicembre tornerà a manifestarsi la Com.Te.C (Commissione tecnica di controllo) verificando la puntualità nella corresponsione degli emolumenti di Lega inerenti i tesserati per le mensilità di settembre e ottobre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA