Cantù-Milano, derby da leggenda Ma non è mai stato finale scudetto
Il Cantù-Milano eroico quarto di finale di Coppa Italia a Firenze nel 2018 (Foto by Butti)

Cantù-Milano, derby da leggenda
Ma non è mai stato finale scudetto

Le 168 sfide che hanno fatto la storia del basket italiano ed europeo

La gemma più lucente di questa stagione prematuramente costretta a consegnarsi agli archivi è rappresentata senza dubbio dalla vittoria nel derby. In chiave canturina, infatti, l’affermazione colta il 5 gennaio scorso al Forum di Assago contro l’Armani ha costituito il momento per eccellenza del campionato.

Vittoria (89-83), tra l’altro, più che meritata quella dei ragazzi di coach Pancotto come del resto hanno onestamente riconosciuto gli stessi avversari. E quando si batte Milano, per i sostenitori canturini è sempre una gioia particolare. Oltre che una soddisfazione impagabile.

Riferito della sfida più recente, occorre invece poi dire che il primo confronto diretto ufficiale dei 168 nel frattempo andati in scena in tutte le competizioni italiane ed europee risale al 14 novembre 1954, nella stagione in cui la Pallacanestro Cantù debuttò nella massima serie.

Ebbene, non andò benissimo ai brianzoli targati Milenka poiché la Borletti di Cesare Rubini li strapazzò 80-52 (nonostante i 27 punti di Lino Cappelletti). Immediata la rivincita dei canturini che al ritorno nel campo all’aperto in piazza Parini si imposero per 50-45.

Rivalità radicata quella tra due delle principali realtà cestistiche nazionali, con sfide andate in scena in teatri diversi: dalla “Parini” alla “Forza e Coraggio”, dal Palalido al Pianella, dal Palazzone di San Siro, dal PalaTrussardi e dal Forum di Assago al PalaBancoDesio.

Curiosamente, Milano e Cantù si sono incontrate in una finale di Coppa dei Campioni, nel 1983 a Grenoble (69-68 per l’allora Ford), ma non si sono mai incrociate in una finale scudetto.

Complessivamente, le due squadre si sono affrontate sette volte nei playoff con un record di 4-3 nelle serie per l’Olimpia. La prima volta nel 1980 quando l’allora Gabetti Cantù eliminò l’Olimpia in semifinale 2-0 vincendo la prima fuori 100-95 e la seconda in casa 76-75. L’annata seguente, ovvero nel 1981 l’allora Squibb fece fuori il Billy 2-1 in una serie in cui il fattore campo non venne mai rispettato (77-79 a Milano, 64-66 a Cantù, 84-85 a Milano) e poi vinse lo scudetto.

Nel 1984 la Simac s’impose 2-0 sulla Jollycolombani in semifinale (arrendendosi poi in finale alla Virtus Bologna) vincendo 91-85 a domicilio e 85-79 in trasferta. Nel 1988 ancora un 2-0 per la Tracer sull’Arexons (113-102 e 86-93) che poi venne battuta da Pesaro in finale (3-1). Devono trascorrere altri 17 anni prima di rivedere il derby nei playoff: e nel 2005 l’Armani vinse 3-0 (la serie era diventata sulle cinque partite) contro la Vertical Vision nei quarti, così come fece poi nel 2018 quando l’EA7 prevalse contro la Red October. Nel mezzo, tuttavia, la semifinale del 2011 con la Bennet a eliminare l’Armani 3-1.

Infine, come non ricordare il quarto di finale di Coppa Italia a Firenze nel 2018 quando la “sparring partner” Red Otcober-Mia travolse la favoritissima EA7 per 105-87...? Un autentico sballo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA