Lunedì 01 Settembre 2014

Cantù non torna sul mercato

Piena fiducia ai propri giovani

Coach Pino Sacripanti

La prima settimana di lavoro dell’Acqua Vitasnella Cantù è stata caratterizzata dai due seri infortuni occorsi a Giacomo Maspero (piede) e a Giacomo Bloise (spalla).

Ebbene, contrariamente a quelle che sembravano essere le intenzioni del club nelle ore immediatamente successive la “perdita” di Bloise, Cantù non tornerà sul mercato non solo per tesserare qualcun altro ma neppure per limitarsi a una semplice aggiunta per gli allenamenti.

Almeno un paio le motivazioni che hanno indotto l’accoppiata Sacripanti-Della Fiori a cambiare idea. La prima: in giro non sembra esserci granché se non giocatori italiani a fine corsa, stagionati o comunque di un livello non tale da poter essere utili alla causa. La seconda, che è pure la più importante: nel gruppo di giovanissimi che si sta allenando in questi giorni con la prima squadra sono stati individuati alcuni elementi che hanno mostrato qualità idonee per poter tamponare l’emergenza.

L’articolo in versione integrale sull’edizione de La Provincia in edicola lunedì 1 settembre

CANTÙ

© riproduzione riservata