Cantù quasi mai di domenica
Un timeout di Fabio Corbani

Cantù quasi mai di domenica

Di domenica, nell’immediato futuro, Cantù non giocherà mai. E tantomeno riuscirà a farlo al Pianella. Lo farà, salvo sorprese, solo per riabbracciare Pino Sacripanti il 15 novembre, per la sfida contro Avellino.

Ieri sera il debutto in posticipo contro la Dinamo Sassari ha dato l’assaggio della stranezza del calendario che riguarda la squadra, tra impegni di campionato e di Fiba Eurocup.

Sabato Cantù giocherà in anticipo a Reggio Emilia alle 20.30, per poi tornare alla Mapooro Arena, sempre di sabato, il 24 alle 20.30.

Inizierà poi la Coppa europea, e ovviamente si gioca in settimana: martedì 27 alle 19 appuntamento in Svezia sul parquet di Boras.

Ritorno a Cucciago sabato 31 alle 20.30 per la sfida con Brindisi.

Novembre ricomincia dal Pianella, con Foxtown-Le Havre martedì 3 alle 20.30 e, finalmente, la prima partita di domenica (sarà già l’8), ma a Pistoia, a mezzogiorno. Riaprirà l’impianto di casa per Cantù-Ece Bulls martedì 10 e, solo il 15 alle 18.15, ci sarà la prima di Cantù sul proprio parquet, contro la Sidigas Avellino di Sacripanti. Ovviamente, salvo spostamenti dell’ultima ora.


© RIPRODUZIONE RISERVATA