Venerdì 30 Agosto 2013

Cantù, tanta curiosità

ai primi allenamenti

Stefano Gentile marcato da Joe Ragland

Dopo i primissimi giorni di preparazione dedicati soprattutto all’aspetto fisico-atletico e a una sommaria presa di contatto con il pallone, oggi pomeriggio si è svolto il primo allenamento “vero” della Pallacanestro Cantù.

Di quelli in cui la palla torna a essere la componente predominante, si assaggiano rudimenti di schemi ancora in embrione, si lanciano le prime sfide cinque contro cinque.

All’inizio, in verità, tre quartetti, dapprima a cimentarsi nel quattro contro zero e poi a vedersela tra loro.

Coach Pino Sacripanti ha tenuto in ciascun quartetto un paio di elementi che compongono il roster della prima squadra.

Così, da una parte Awudu Abass e Roberto Rullo, affiancati da Giacomo Bloise (play reduce dal campionato di serie B nazionale con Montecatini) e Christian Di Giuliomaria (B nazionale, a sua volta, con Roseto prima di infortunarsi).

Dall’altra, Joe Ragland e Maarty Leunen in compagnia di Alessandro Corno (era a Legnano in B nazionale) e di Stefano Scuratti (giovanili biancoblù, esordirà in C con il Gorla).

Infine il poker con Stefano Gentile e Michael Jenkins coadiuvati da Roberto Chiacig (metà stagione al Costone Siena e metà ad Agrigento).

In seguito, spazio a un paio di quintetti che si sono a lungo affrontati. Da un lato la cinquina con Bloise, Gentile, Jenkins, Abass e Di Giuliomaria; dall’altro quella determinata da Ragland, Rullo, Corno, Leunen e Chiacig.

Diverse decine i tifosi sugli spalti, spinti soprattutto dalla curiosità di dare un’occhiata ai nuovi acquisti oltre che alla conduzione di Sacripanti. Presente anche la presidente Anna Cremascoli, accomodatasi dietro il tavolo degli ufficiali di campo, accanto al d.s. Daniele Della Fiori.

Sabato sarà giornata di riposo per la truppa, mentre domenica è prevista una doppia seduta: in mattinata seduta di pesi e di tiro, nel pomeriggio alle 17 l’allenamento con la palla.

© riproduzione riservata