Cantù tiene fede alle attese  E con Roma è ritorno alla vittoria
Andrea Pecchia fronteggiato da Anthony Beane (Foto by foto Butti)

Cantù tiene fede alle attese

E con Roma è ritorno alla vittoria

L’Acqua S.Bernardo si impone come da pronostico in casa contro la Virtus. A Desio finisce 101-85.

Cantù batte Roma tornando così al successo dopo tre sconfitte di fila. A Desio la sfida termina con il punteggio di 101-85.

Del resto, la squadra di casa (con Leunen in panchina per onor di firma) si presentava come favorita e ha tenuto fede alle attese, portando cinque giocatori in doppia cifra (top scorer Thomas con 21) e varcando la fatidica quota 100.

Primo quarto equilibrato, con le squadre che ripetutamente si sorpassano alla guida del punteggio ma sempre con vantaggi minimi. Così la frazione sul 23-21, con Cantù ad aver tirato 5/9 da 3 e Roma 6/7 da 2.

Imperioso il break della S.Bernardo nel 2° quarto: si tratta di un 14-2 tramite il quale la squadra di coach Pancotto si porta sul 39-25 al 16’, con Kennedy in gran spolvero nel frangente, Dall’altra parte si sveglia Baldasso con una serie di pregevoli segnature per il 42-34 al 18’. All’intervallo lungo è 46-36, solco meno profondo di quanto non dica la voce “valutazione”, ovvero 60 a 31... Da rimarcare i 13 assist brianzoli.

Alla ripresa Cantù dà più volte l’impressione di allungare per chiudere la gara, ma poi si perde spesso in un bicchier d’acqua favorendo i ripetuti recuperi giallorossi (ad esempio, il 64-57 al 26’, dopo il 58-45 di un paio di minuti prima). Al 30’ punteggio di 74-63 e dunque sfida ancora aperta.

Roma tiene sino al 75-67, poi Cantù prende decisamente la gara in mano proiettandosi sino al + 18 sul 94-76 a 3’15” dalla conclusione. Nel finale di nuovo troppe disattenzioni favoriscono il parziale rientro degli ospiti, ma al 40’ è comunque 101-85.


© RIPRODUZIONE RISERVATA