Cantù, un occhio alla nuovelle vague Ma attenzione anche a Pancotto
Cesare Pancotto, il decano degli allenatori italiani

Cantù, un occhio alla nuovelle vague
Ma attenzione anche a Pancotto

I nomi sull’agenda di Della Fiori sono gli stessi (Vertemati e Ferrari) con l’aggiunta dell’esperto coach e di Carrea (Biella)

Mai come nella prossima stagione così tante squadre di serie A cambieranno allenatore. A partire, ovviamente, dalla Pallacanestro Cantù. Chiusa l’esperienza con Nicola Brienza (in procinto di firmare un pluriennale a Trento), la società biancoblù dovrebbe ufficializzare la sua nuova guida tecnica nel corso della prossima settimana.

Prima - a ore è atteso l’annuncio, lunedì o martedì la presentazione alla stampa - si procederà alla “nomina” del nuovo general manager, vale a dire Daniele Della Fiori, dopodiché lo stesso dirigente si assumerà la responsabilità della scelta dell’allenatore.

I nomi che circolano sono più o meno sempre quelli. In particolare, se il “Della” dovesse optare per un coach della nouvelle vague ecco delinearsi in particolare le figure di Michele Carrea (milanese, classe 1982, in A2 con Biella), Adriano Vertemati (milanese, classe 1981, in A2 con Treviglio) e Mattia Ferrari (milanese, classe 1975, in A2 con Casale Monferrato).

Qualora, invece, propendesse per una figura più esperta, l’accostamento a Cesare Pancotto è tra le ipotesi più gettonate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA