Cantù, una missione impossibile

Ma contro Reggio c’è da reagire

Cinque sconfitte sul groppone e la sfida stasera con una delle squadre più forti. Williams, il giocatore in maggior crescita: «Questa è una situazione frustrante»

Cantù, una missione impossibile Ma contro Reggio c’è da reagire
La squadra canturina raccolta attorno al proprio coach Sacripanti: in cerca, entrambi. di una via d’uscita

Il fardello delle cinque sconfitte consecutive si è fatto assai pesante per l’Acqua Vitasnella.

E tale fardello non pare facilissimo da scaricare dalle spalle oggi che al Pianella - palla a due alle 20.30 con diretta tv su RaiSport1 - arriva, in anticipo sul resto delle partite della tredicesima giornata in programma per lunedì, la Grissin Bon di Reggio Emilia staccata in classifica di soli due punti dalla coppia di testa composta da Milano e Venezia, due squadre però che i reggiani allenati da Max Menetti hanno saputo sconfiggere entrambe nel corso del girone di andata.

L’Acqua Vitasnella comunque, oltre che con l’indubbia consistenza della Grissin Bon, dovrà anche misurarsi con le sue “paure”. La conferma dalle parole di Eric Williams, il più positivo a Cremona l’altro ieri e in ogni caso uno dei più costanti (se non l’unico a brillare per continuità….) nel periodo più recente di Cantù: «Affrontiamo una gara molto importante perché vogliamo e dobbiamo reagire alla striscia negativa nella quale siamo incappati in campionato. È una situazione frustrante perché nei finali di partita, quando arriviamo punto a punto, non riusciamo mai a concretizzare quanto di buono fatto in precedenza e a prenderci la vittoria».

CLASSIFICA: Milano e Venezia 20; Reggio Emilia 18; Sassari e Brindisi 16; Avellino, Trento e Cremona 14; Varese e Bologna 10; Capo d’Orlando, Pistoia, Cantù e Roma 8; Pesaro 6; Caserta 0.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True