Cerutti, un miglioramento tira l’altro  Ma oggi dovrà calmarsi: la Dakar riposa
Jacopo Cerutti del Mc Intimiano subito a suo agio sulle dune del deserto arabo

Cerutti, un miglioramento tira l’altro

Ma oggi dovrà calmarsi: la Dakar riposa

Il pilota comasco ha chiuso al 14° posto la tappa di ieri e ora occupa la 21a piazza.

La carovana della Dakar con 316 concorrenti ancora in gara è arrivata nella capitale saudita, Riyadh e con l’arrivo nella città più importante è giunto il momento di concedere ai driver in gara una giornata di riposo. Infatti oggi per i partecipanti alla 42a Dakar scatta la meritata giornata di riposo che per molti servirà per sistemare i mezzi in vista della volata finale.

Intanto, ancora una grandissima prova firmata da Jacopo Cerutti: il pilota del Moro club Intimiano, sta facendo una gara superlativa viaggiando pari pari con il suo compagno al Team Solarys, Maurizio Gerini e giungendo 14° assoluto nella tappa da Ha-Il a Riyadh.

Un’ altra prestazione maiuscola del pilota del Team Husqvarna che piano piano, gradino dopo gradino. sta scalando la classifica generale dimostrando quello che nelle ultime edizioni non era riuscito a fare solo per taluni episodi sfortunati.

La tappa era tra le più lunghe di questa edizione con 830 km di cui 477 di speciale, e qui come volevasi dimostrare è uscito tutto il carattere del pilota comasco che con il 14° posto strappato nella sesta frazione ottiene anche il suo miglior risultato nella Dakar araba che gli permette ancora di migliorare la sua posizione nella classifica assoluta che ora lo vede occupare la 21a posizione, secondo tra i piloti italiani che vede in Gerini il migliore al 20° posto.

La gara riprenderà domani da Riyadh a Wadi Al-Dawasir: 741 chilometri totali, di cui 546 cronometrati.


© RIPRODUZIONE RISERVATA