Chappell: «Cantù, in carriera i playoff li ho sempre giocati»
Jeremy Chappell, capitano della Red October Cantù (Foto by Butti)

Chappell: «Cantù, in carriera
i playoff li ho sempre giocati»

Il capitano della Red October: «So che abbiamo tutto quello che ci serve per competere con qualsiasi squadra in questo campionato»

Jeremy Lamar Chappell, un capitano sempre più determinante. Specialmente a Desio: quando accende la miccia, per la Red October il successo è assicurato. Lo dicono i numeri: quando Chappell segna 20 o più punti, la Red October non esce mai sconfitta dal campo, e al “PalaBancoDesio” è già successo quattro volte.

E, sempre a Desio, le due percentuali praticamente raddoppiano. Dopo 23 partite giocate in questa stagione, il trentenne Chappell è a soli dieci punti dai 300 in Serie A con la maglia biancoblù.

Che cosa ti aspetti ora dalla squadra e quanto credete nei playoff?

So che abbiamo tutto quello che ci serve per competere con qualsiasi squadra in questo campionato. Mi aspetto che continueremo a dimostrare tutto il nostro valore, smentendo gli scettici. Nella mia carriera non mi sono mai perso i playoff e non intendo farlo nel 2018.

Quale sarà la chiave per arrivarci?

Mi aspetto consistenza su entrambi i lati del campo. Dobbiamo giocare aggressivi sia in attacco che in difesa, per tutti i quaranta minuti. Non possiamo abbassare la guardia o diminuire l’intensità neppure per cinque minuti.

La lunga intervista integrale sul quotidiano La Provincia in edicola mercoledì 28 marzo 2018.


© RIPRODUZIONE RISERVATA