Choc in casa del Lecco
Esonerato anche Bertolini

Il mister avrebbe avuto una lite con un dirigente prima dell’allenamento di ieri per via di una squalifica che avrebbe dovuto scontare domenica al Rigamonti-Ceppi. La società nel caos più totale tace e la squadra è stata affidata a De Gaetano tecnico della Juniores

Choc in casa del Lecco Esonerato anche Bertolini
Alberto Bertolini, a destra, con il preparatore atletico Zamboni
(Foto di Foto Menegazzo)

Un’altra bomba scuote il Calcio Lecco. Dopo le dimissioni di Tiziano Gonzaga, ecco la “cacciata” del tecnico Alberto “Bebeto” Bertolini ufficializzato solo pochi giorni fa e subito gradito sia dalla squadra che dal pubblico per i suoi trascorsi blucelesti.

Bertolini sarebbe stato affrontato ed aggredito verbalmente da Paolo Battocchi che da tempo si muove come dirigente bluceleste anche se in via non ufficiale. Un diverbio avvenuto all’interno del bar dell’impianto sportivo. Aspro al punto che qualcuno ha chiamato persino le forze dell’ordine per sedare gli animi. Il contentendere sarebbe stata la squalifica di una giornata che Bertolini si era portato in eredità da Sondrio e che doveva scontare domenica.

Di fatto Bertolini se ne è tornato a casa e in fretta e furia è stato chiamato a dirigere l’allenamento Marzio De Gaetano tecnico della Juniores del Lecco ed abilitato ad andare in panchina nel caso servisse domenica nell’incontro con il Levico Terme al Rigamonti-Ceppi.

Allo stato i dirigenti del Lecco e Bertolini stesso non rispondono alle chiamate e quindi non si sa se si tratti di esonero o dimissioni. Ma è “lana caprina” perchè quello che conta è il fatto che Alberto Bertolini non ci sia più e che il caos regni sovrano.

Ampio servizio su La Provincia di Lecco in edicola sabato 22 ottobre

© RIPRODUZIONE RISERVATA