Ballerini, sprint beffa
A bruciarlo è Nizzolo

CiclismoIl canturino secondo al campionato italiano Superato sulla linea d’arrivo. Bella gara anche di Bagioli

Ballerini, sprint beffa A bruciarlo è Nizzolo
La volata vincente di Nizzolo: battuto Ballerini (sulla sinistra)

Mezza ruota, forse anche meno. È quanto ha consentito a Giacomo Nizzolo, corridore della Nttt Pro Cycling, di vestire la maglia di campione italiano di ciclismo. Già maglia tricolore nel 2016, Nizzolo ha battuto d’un niente il canturino Davide Ballerini, che sembrava destinato a vincere la volata finale a ranghi ristretti lanciata da Sonny Colbrelli (Bahrain McLaren) nella quale proprio Ballerini s’era inserito benissimo, arrivando a ridosso dello striscione con uno spunto che in pochi sarebbero stati in grado di rimontare.

Nizzolo, però, ce l’ha fatta, strappando virtualmente dal portacolori della Deceuninck Quick Step la casacca simbolo dell’Italia del pedale per cucirsela addosso a quattro anni dalla prima volta in cui l’ha indossata. Di aver vinto la corsa, il nuovo campione nazionale l’ha capito soltanto dopo il traguardo. Proprio lui l’ha detto al termine dei 253,7 chilometri disegnati tra Bassano del Grappa e Cittadella, un percorso impegnativo che il caldo ha reso ancor più faticoso per i protagonisti di giornata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}