La “Casartelli” nuova versione. Assegna anche il titolo italiano

Dalle 6 alle 19 Albese sarà domani l’ombelico delle due ruote. In centinaia per la randonnée a squadre intitolata al campione olimpico

La “Casartelli” nuova versione. Assegna anche il titolo italiano
Il municipio di Albese con Cassano con gli stendardi in memoria di Paolo Pedretti e Fabio Casartelli

Mentre sulle finestre del municipio appaiono due stendardi in memoria delle vittorie olimpiche di Paolo Pedretti nell’Inseguimento a squadre di Los Angeles 1932 e, proprio accanto, di Fabio Casartelli a Barcellona 1992, Albese con Cassano si prepara ad accogliere domani il primo Campionato italiano randonnée a squadre.

Dalle 6 alle 19, con partenza alla francese, saranno centinaia i partecipanti all’edizione numero 1 della Randonnée olimpica e della famiglia, la manifestazione nata dalla fusione delle precedenti due da fondo organizzate dalla Fondazione Fabio Casartelli a Como e dalla Cascina Don Guanella a Lecco che, grazie alla collaborazione del Museo del Ghisallo, da quest’anno cambieranno pelle, diventando un tutt’uno.

Quattro i percorsi previsti, rispettivamente da 58, 75, 114 e 200 chilometri. Il “corto” toccherà Oggiono, Civate e Oliveto Lario, per poi salire a Valbrona e ridiscendere ad Albese con Cassano, per un totale di 418 metri di dislivello.

Il “medio”, per 606 metri di dislivello, non salirà da Onno, ma proseguirà vero Bellagio per poi affrontare il Ghisallo e, da lì, tornare all’arrivo.

Il “lungo”, al Ghisallo aggiungerà i passaggi da Nesso e Lezzeno e le salite della Colma di Sormano, per 1575 metri di dislivello complessivo.

Il percorso della vera e propria randonnée, infine, farà il giro del esterno del Lago di Como, tolto il pezzo tra Como e Bellagio, inserendo nella prova anche la salita del Ghisallo.

Sfumato il sogno del Campionato italiano su strada, volato in Puglia con arrivo ad Alberobello, l’Italiano randonnée è stato scelto per celebrare rispettivamente il 30° e il 90° anniversario delle citate vittorie di Casartelli e Pedretti, con l’obiettivo dichiarato di rilanciare la precedente Mediofondo che, negli ultimi anni, aveva ormai perso una fetta consistente del suo originario appeal.

Sempre per rimanere al mondo del pedale, in provincia di Lecco e precisamente a Dervio, sempre domani è in programma la Lake Como Bike Marathon, una sfida lunga 55 chilometri che, con partenza dal campo sportivo alle 9 e rientro massimo alle 16, porterà i partecipanti a correre tra asfalto e sterrati tra Corenno, Oro, Piazzo, Posallo, Vezzé, Beldolesso, Roccoli Lorla, Rinelda, Sommafiume, Subiale, Lavandeè, Roccoli d’Artesso, Locotoco, Vestreno e Castello, prima del ritorno alla sede di partenza-arrivo.

In corsa, tutte le categorie dagli Junior in avanti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}